Pittrice

Antonietta Mazzini

Nata a Varese, dopo un soggiorno a Roma di 7 anni si trasferisce a Salerno dove vive ed opera.
Ha frequentato per 2 anni il liceo Artistico, si diploma all’Istituto Magistrale Statale. Si dedica all’acquarello e alla pittura ad olio.

Nata a Varese, dopo un soggiorno a Roma di 7 anni si trasferisce a Salerno dove vive ed opera.
Ha frequentato per 2 anni il liceo Artistico, si diploma all’Istituto Magistrale Statale. Si dedica all’acquarello e alla pittura ad olio.


Una delle tematiche presente nelle sue opere è il dolore. La sofferenza di uomini che gridano la propria afflizione senza farsi sentire, che piangono i loro dolori, senza farsi vedere. Il pudore avvolge questi sofferenti. La luce sembra quasi venir meno nelle tele dell’artista. Le pennellate che attorniano le figure anche se sembrano alludere ad una solidarietà avvolgente, si palesano come grate, prigione, chiodi, spine, tagli che aumentano anziché alleviare il dolore.